IL PRODOTTO GIUSTO: UNA STORIA DI SCELTE GIUSTE

IL PRODOTTO GIUSTO: UNA STORIA DI SCELTE GIUSTE

Progettare un prodotto vuol dire fare molte scelte, cercando di fare sempre le migliori.
Ti raccontiamo un po’ di più sulle nostre scelte tecniche, sensoriali ed estetiche!

FATTIBILITÀ DEL PRODOTTO: È UNA BUONA IDEA FARLO?

Le nostre squadre di progettazione danno forma al futuro prodotto. Grazie agli strumenti CAD, ha già le caratteristiche principali. Con il disegno 2D / 3D e i primi prototipi viene inoltre verificata la conformità al capitolato d’oneri.

Ultima fase: valutare la fattibilità. A questo scopo, ci poniamo numerose domande sull’estetica, sui componenti, sulle competenze tecniche, sul giusto prezzo di produzione, sui brevetti, ecc.

Una volta verificato tutto con cura, abbiamo due opzioni: si può fare o non si può fare!
Se la fattibilità viene confermata, si comincia. Lanciamo i primi prototipi.
In caso contrario, ripensiamo il prodotto (o alcuni suoi aspetti) e la progettazione per portare avanti il progetto.

Immagine:il CAD ci aiuta a dare forma ai primi schizzi del prodotto.  

IL PRODOTTO GIUSTO: UNA STORIA DI SCELTE GIUSTE
IL PRODOTTO GIUSTO: UNA STORIA DI SCELTE GIUSTE

SCELTE TECNICHE COMPONENTI DEL PRODOTTO:

Se il prodotto è fattibile la squadra di design dà il via alle scelte tecniche, compresi i componenti. Grazie alle squadre Decathlon dedicate, abbiamo il nostro catalogo di componenti specifici ed esclusivi. Questo ci aiuta a garantire tutte le fasi della produzione.

Per rendere più semplice il lavoro delle nostre squadre di design, i componenti sono tutti classificati per vantaggio prodotto. Un vantaggio prodotto può essere: apporto di calore, proprietà antivento, tessuto stretch, fibre riciclate, ecc. Pratico per orientarsi più facilmente quando abbiamo bisogno di un componente con caratteristiche specifiche!

SCELTE SENSORIALI: SENSO E SENSAZIONI

Esistono le scelte tecniche. E le scelte sensoriali. Detto così, è un po’ criptico. Ti spieghiamo meglio:

definire le scelte sensoriali vuol dire scegliere il componente giusto in base ai bisogni degli sportivi e delle sportive. A questo scopo, ci chiediamo come deve stimolare i cinque sensi: deve essere ruvido, morbido, liscio, brillante, opaco, ecc.? Per farla semplice: quale sensazione si deve provare quando si usa il prodotto?

Con un esempio, è meglio: chi gioca a tennis o badminton ha bisogno sull’impugnatura di un grip con una texture che offre una buona presa. Se è troppo liscio, si può pensare che scivolerà dalle mani senza neanche averlo provato sul campo. Se invece è troppo ruvido, si avrà l’impressione che non è comodo da usare. È una questione di sensazione (in questo caso, parliamo di tatto) e di sensibilità.

IL PRODOTTO GIUSTO: UNA STORIA DI SCELTE GIUSTE
IL PRODOTTO GIUSTO: UNA STORIA DI SCELTE GIUSTE

FOCUS SULLO STRUMENTO SENSORIALE DI SPORTSLAB

La squadra di creazione dei tessuti e il laboratorio di scienze sensoriali dello SportsLab hanno sviluppato uno strumento sensoriale, Inside Out. Usato da tutti gli sport, aiuta a rimanere sintonizzati quando si parla di componenti grazie a un vocabolario, a protocolli e a scale di valutazione comuni. In più, serve a condurre degli studi sensoriali.

SCELTE ESTETICHE: COLORI, FORME E GRAFICA

Una volta validati gli aspetti tecnici, il designer passa all’estetica del prodotto e della futura collezione, ossia gli aspetti che gli sportivi e le sportive noteranno per primi! Per fare le scelte giuste, è affiancato da una squadra di esperti. Insieme definiranno la giusta gamma di colori, la grafica, i componenti e le tendenze da seguire.

Per validare le sue scelte, il designer si circonda anche di sportivi e sportive. Talvolta fa appello a un panel di utilizzatori e utilizzatrici per rimanere all’ascolto delle loro preferenze.

Il prodotto deve piacere e suscitare un’emozione. Deve anche essere coerente con il resto della collezione. L’idea di base è creare un effetto armonioso in reparto o online. E valorizzare i vantaggi prodotto grazie all’estetica. In più, per rispettare i nostri valori deve essere: sportivo, responsabile, complice ed essenziale!

IL PRODOTTO GIUSTO: UNA STORIA DI SCELTE GIUSTE

FOCUS SUI "COLORI", IL NOSTRO CATALOGO

DECATHLON, non è solo blu. Abbiamo infatti sviluppato il nostro catalogo di colori. Perché? Per avere completi più omogenei, indipendentemente dallo sport passione e dal reparto. Ma anche per mantenere la stessa tonalità di colore indipendentemente dal materiale: plastica, cotone, poliestere, metallo, ecc.

Come e dove si fa?
In ognuno dei nostri centri di progettazione sono presenti delle sale dotate di LED che riproducono la luce del giorno e quella dei nostri negozi per confrontare i colori in questi due ambienti. La loro funzione: aiutarci a verificare se i clienti percepiscono il colore giusto e se rimarranno delusi una volta usciti dal negozio.

La cartella dei colori DECATHLON ha 300 tonalità, non di più! In questo modo, i prodotti dei nostri diversi sport passione saranno più facili da abbinare!

PS (una curiosità!): nella nostra cartella colori ci sono 12 rossi e 37 blu.

...VALIDATO!
Una volta fatte le scelte giuste, l’ingegnere ordina i componenti nei vari colori. Può così iniziare la fase di sviluppo industriale del prototipo. Con questo primo prototipo, le squadre di progettazione validano definitivamente le loro scelte o fanno qualche modifica se il risultato non è soddisfacente.

Step successivo: